CORSI DI TEATRO

Corsi per BAMBINIRAGAZZIADULTI

La proposta dei corsi di teatro prendono spunto dal progetto educativo e formativo del Centro Asteria, volto alla crescita umana e al benessere della persona. Per questo i diversi percorsi sono attenti e dedicati alle diverse fasi di esperienza e formazione dei partecipanti e alla scoperta e valorizzazione dei talenti. L’approccio ludico-empatico, attento alle relazioni, favorisce un processo di socializzazione sereno e costruttivo. Gli insegnanti sono scelti, non solo per la loro esperienza qualificata nelle diverse fasce d’età, ma anche per la particolare attitudine alla trasmissione dell’ “arte del teatro”.

AVVENTURA

“A molta gente piacciono i miracoli, ed a costoro il teatro piace appunto perché sembra la palestra delle avventure.” PAOLO STOPPA

GIOCO

Che cos’è un palcoscenico? Un luogo dove si giuoca a far sul serio.
(LUIGI PIRANDELLO)

INCONTRO

“Nella vita privata sono molto riservato, mentre sul palco mi apro.” MICHAEL JETER

Lucilla Migliorini

SEGRETERIA TEATRO
14-18
lunedì – venerdì
sport@centroasteria.it
02 84 60 919

RAGAZZI

La metodologia di formazione di Atelier Teatro è improntata sul gioco, sulle relazioni e sulla scoperta del sé e dell’altro. Il laboratorio si presenta come uno strumento di crescita utile e divertente per i ragazzi, e un invito all’attivazione di quei processi simbolici che sono alla base dell’autonomia critica della persona. Vivere insieme e in modo attivo storie individuali e collettive, aiuterà nel controbilanciare la forza omologante della tecnologia delle comunicazioni. Attraverso la rappresentazione, i ragazzi avranno a disposizione uno specchio della realtà utile per confrontarsi con tematiche storiche e sociali, con pregiudizi e discriminazioni, riflettendo così anche sul vizio, la virtù e sul proprio modo di relazionarsi con gli altri. Infine, il progetto di formazione di Atelier Teatro sarà d’aiuto nella costituzione di quel ponte generazionale che può interessare le nuove generazioni al patrimonio culturale, lo scrigno che custodisce il tesoro dell’umanità.

 

VISITA IL SITO DELLA COMPAGNIA 
ATELIER TEATRO

I laboratori teatrali di Atelier Teatro non mirano pertanto a formare attori provetti, ma a facilitare i ragazzi nell’acquisizione di diverse modalità espressive, influendo positivamente anche sulla pratica e l’efficacia delle abilità linguistiche. Il lavorò avrà dunque un’influenza positiva sullo sviluppo generale delle personalità, sulle competenze di italiano, scienze motorie, musica, e sul senso della composizione dell’immagine, promuovendo il teatro come baluardo di modalità sociali virtuose, che avvengono nel presente e in presenza degli altri.

Potrebbe sembrare banale, ma non lo è più nel momento in cui la crescente seduzione degli schermi e delle tecnologie, che promettono una connessione e una socialità continue, influenzano sempre più e sempre prima la vita dei ragazzi, alimentando l’auto-isolamento protettivo e il desiderio di essere sempre altrove, e mai qui e ora, insieme.

A partire dal gioco e dalle sue regole -uno scrigno di simboli già in possesso di ogni ragazzo- si stimoleranno tutte le diverse personalità a emergere nel gruppo, senza sopraffazione, e a trovare il proprio posto in relazione agli altri. La valorizzazione delle specificità di ognuno, produrrà un effetto di gratificazione positiva, anche negli individui meno integrati o più in difficoltà sul piano sociale-relazionale. Una educazione dunque alla socialità e all’affettività.

Conoscenza di sé e autostima

Sviluppo della socializzazione e della capacità di collaborazione nel gruppo

Acquisizione di maggior sicurezza e di controllo dell’emotività

Sviluppo delle capacità creative, espressive e motorie

Sviluppo delle capacità di ascolto, di concentrazione e di memoria

Stabilire e rispettare i rapporti all’interno del gruppo

Assumere e rispettare norme di comportamento

Incrementare una corretta comunicazione interpersonale

Stimolare il potenziale espressivo del corpo e della mente

Imparare a muoversi nello spazio, imparare a controllare la voce parlata e cantata

Imparare a rapportarsi con il compagno e il piccolo gruppo, sviluppando l’attenzione e l’ascolto

Esercizi di coordinazione, equilibrio, espressione

Movimento e gesto con l’uso e non della voce

Dal corpo alla parola: giochi con il ritmo

Giochi ed esercizi vocali

Giochi con suoni e rumori

Ricerca di relazioni movimento, voce e ambiente

Uso espressivo di voce, corpo e volto

Ruggero Caverni

Categories: Insegnati di Teatro, Teatro Ragazzi
Laurea con lode in Filosofia e Scienze Filosofiche, Ruggero Caverni si dedica alla formazione teatrale. Stage di perfezionamento professionale condotti da Annig Raimondi (Pacta dei Teatri), Ian Magilton (Roy Hart Theatre), Anita Daulne (Zap Mama), Mamadou Dioume (CIRT di Peter Brook), Karina Arututyunyan (Accademia dei Filodrammatici di Milano e all’Accademia Teatrale Veneta) e Carlo Boso (AIDAS di Versalilles).
Inizia il suo percorso nel mondo teatrale come pedagogo e formatore in diversi laboratori dedicati alle scuole, e continua come attore/ operatore teatrale presso il Museo Farfalla di Milano (2017-2019) e nella compagnia stabile del Teatro Trebbo di Milano fondato da Toni Comello (2013-2017), esperienze che culminano nel progetto di Atelier Teatro l’“Atelier dei Ragazzi” che prevede spettacoli didattici e laboratori per la scuola primaria e secondaria, e che vede Ruggero Caverni impegnato nei ruoli di attore, educatore e organizzatore. Dal 2016 ri-fonda insieme alla presidente Giulia Salis la Compagnia Teatrale Atelier Teatro di Milano di cui è direttore artistico.
Prende parte a tutte le produzioni della compagnia in qualità di attore e regista.

Ruggero Caverni

Laurea con lode in Filosofia e Scienze Filosofiche, Ruggero Caverni...

Giulia Salis

Categories: Insegnati di Teatro, Teatro Ragazzi
Nata a La Spezia, classe 1983, dopo la Laurea in Scienze dei Beni Culturali con Curriculum in Storia e conservazione dei beni teatrali, cinematografici e televisivi, presso l’Università degli Studi di Milano, con votazione 110 con lode, si concentra sulla formazione teatrale spaziando da seminari di recitazione (Mamadou Dioume – CIRT di Peter Brook, Annig Raimondi, Karina Arututyunyan – Accademia dei Filodrammatici di Milano e Accademia Teatrale Veneta), teatro danza (Sisina Augusta), voce (Ian Magilton – Roy Hart Theatre, Camilla Barbarito – Teatro del Sole), canto e canto polifonico (Anita Daulne – Zap Mama, Francesco Forges – Conservatorio di Milano e Trieste), clownerie (Gonzalo Alarcon Dall’Orso – Hopla Circus di Bruxelles) e commedia dell’arte (Carlo Boso – AIDAS di Versalilles).

Nel 2009 fonda la compagnia teatrale e Associazione culturale Atelier Teatro di Milano di cui è presidente e co-direttrice artistica. Prende parte a tutte le produzioni in qualità di attrice, spaziando dal teatro greco (la trilogia di Aristofane “Le nuvole”, “Pluto/Pace” e “Gli Uccelli”), alla rivisitazione del mito nel teatro del Novecento (““Orestiadi” da Pasolini, Sartre e Camus). Nel 2018 scrive e interpreta lo spettacolo “Cassandra”, arrivando anche al celebre Festival Mhytoslogos di Lerici.
Parallelamente, si segnala la partecipazione dal 2011 a diverse produzioni firmate da Mamadou Dioume, tra le quali si ricordano “Che la terra vi sia leggera” di Kossi Efoui (2013) e “Prometeo incatenato” di Eschilo (2014) in scena anche al Teatro Elfo Puccini di Milano.
Dal 2018 attiva il progetto Atelier dei Ragazzi che prevede spettacoli didattici e laboratori per la scuola primaria, che la vede impegnata come attrice, educatrice e organizzatrice. Continua così il ruolo di operatrice teatrale che aveva avuto modo di esprimere quale singola dal 2012, e presso il Museo Farfalla di Milano (2015-2018) e nella compagnia stabile del Teatro Trebbo di Milano fondato da Toni Comello (2009-2017).

Dal 2009 concepisce tutti i progetti dell’Associazione Atelier Teatrale, gestendo sia l’attività formativa (tra cui, dal 2016 ad oggi “Le voci del labirinto”, laboratorio permanete di formazione teatrale) sia il coordinamento dei festival Le mille e una piazza”, festival di teatro popolare nelle periferie milanesi con il contributo di Fondazione Cariplo e Comune di Milano, giunto ormai alla terza edizione.

Giulia Salis

Nata a La Spezia, classe 1983, dopo la Laurea in...

GIOVEDI'

17-18.30

4° – 5° PRIMARIA
MEDIE 

 

€ 400 | 1 RATA 
€ 105 | 4 RATE (€ 420) 

ADULTI

Il Teatro dei popoli

“Si sogna davanti al fuoco, e l’immaginazione scopre che il fuoco è il motore del mondo. Si sogna davanti una sorgente e l’immaginazione scopre che l’acqua è il sangue della terra, che la terra ha una profondità vivente. Si ha sotto le dita una pasta dolce e profumata e si comincia a manipolare la sostanza del mondo.” (G. Bachelard)

 

 

Teatro dei Popoli è l’esercizio dell’incontro, attraverso tutti i linguaggi che abbiamo in corpo, la maggior parte di loro ancora inesplorati. Il fuoco intorno al quale sederci per permetterci di immaginare un nuovo modo di comunicare, di gestire le nostre emozioni, di guardare l’altro e noi stessi; di raccontarci e di permettere a chiunque di farlo.

Per favorire l’aggregazione e l’integrazione degli abitanti del territorio, il Centro Asteria propone un percorso laboratoriale – di teatro, danza e musica – rivolto a persone provenienti da diverse culture. Sarà un’occasione importante per favorire l’incontro, il dialogo e l’espressione di sé e della propria cultura di origine, favorendo al tempo stesso la valorizzazione del percorso intrapreso attraverso restituzioni pubbliche nel corso dell’anno.

• Favorire l’occasione di condivisione delle proprie esperienze e dei propri riferimenti culturali

• Creare momenti di incontro, dialogo, scambio e crescita per persone che provengono da diverse culture e paesi del mondo

• Facilitare la libera espressione di sé e delle storie di vita, dando la possibilità di rielaborarle

• Accompagnare i partecipanti in un percorso di apprendimento artistico

• Acquisire più sicurezza in sé, tramite l’apprendimento e l’uso del corpo

• Condividere le competenze artistiche acquisite, attraverso un momento di restituzione collettiva finale

I partecipanti dei laboratori artistici verranno guidati nel processo di apprendimento senza snaturare le proprie conoscenze pregresse: fondamentale sarà il processo di condivisione tra le persone in modo da far dialogare le diverse culture.

Sarà compito del docente valorizzare i talenti di ognuno, in modo da innescare nei partecipanti la voglia di imparare dall’altro e di conoscere il diverso da sé.

Milton Fernandez

Categories: Insegnati di Teatro, Teatro Adulti

Milton Fernández Biografia si è laureato in Arte drammatica all’Accademia Nazionale di Montevideo, diplomandosi successivamente alla scuola del Piccolo Teatro di Milano. Ha lavorato come mimo, danzatore, attore, maestro d’armi, aiuto regista, regista… in diverse produzioni per teatri quali: Teatro alla Scala di Milano, Piccolo Teatro di Milano, Maggio musicale di Firenze, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Solis di Montevideo, Teatro Sucre di Quito, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Arriaga di Bilbao, Liceu di Barcellona, Centro Nacional Dramatico di Madrid, Teatro Cervantes di Buenos Aires, Radio-Televisione Svizzera, Reti Mediaset, Rai, ecc. Di recente è stato autore e regista di: Cassandra Express, La vita facile (Da Alda Merini), Novilunio, Nostòi, Il gioco del teatro, Lo schiavo liberato di Stradella, Così fan tutte e Bastien und Bastienne di Mozart, Le bel Indifferènt (M. Tutino), La traviata (Verdi), Una notte in casa Mozart (L. Arruga), Treemonisha (Scott Joplin), Retablo de vida y muerte, Guitarra negra…, La promessa, Donne di Parola, Il suggeritore, 1984… Ha inoltre curato la regia della mostra “Caravaggio, una mostra impossibile”, coprodotta da Rai e Comune di Milano – Palazzo Vecchio, Milano. Ha condotto seminari su tecniche teatrali applicate alla comunicazione a Buenos Aires, Rio de Janeiro, Quito, Madrid, Firenze, Roma, Milano, ecc. In Italiano ha pubblicato: Fattebenefratteli (2001 – Premio concorso Terre di mezzo), Versi randagi (Gedit – 2004 – Primo premio Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna – Rayuela Edizioni, 2013), Bracadà (Mangrovie Edizioni – 2008), Sapessi, Sebastiano… (Rayuela Edizioni, 2011), Per arrivare a sera (Rayuela Edizioni, 2012), Sua maestà Il Calcio (Rayuela Edizioni, 2013), Donne -pazze, sognatrici, rivoluzionarie…- (Rayuela Edizioni, 2015.), Chiave di Ventre (Rayuela Edizioni, 2017) Ha lavorato in qualità di attore, autore, sceneggiatore, maestro d’armi e coreografo presso La Radio Televisione Svizzera e le reti Mediaset. Attualmente è Direttore Artistico del Festival della Letteratura di Milano e del Festival Internazionale di Poesia di Milano.

Milton Fernandez

Milton Fernández Biografia si è laureato in Arte drammatica all’Accademia...

MERCOLEDI'

19.30-21.30

€ 400 | 1 RATA 
€ 105 | 4 RATE (€ 420) 

OTTOBRE – MAGGIO

Caricamento in corso ...
Centro Asteria Viale Giovanni da Cermenate 2, 20141 – MILANO - C.F. 00870960176 P. IVA 00584390983 tel. 02 8460919